matrimonio-isola-pescatori
matrimonio-baveno-lago-maggiore
matrimonio-stresa-lago-maggiore

Un autentico matrimonio all’italiana sul Lago Maggiore

Quello di Gabriella e Francesco è stato davvero un matrimonio classico e romantico… un autentico matrimonio all’italiana! Sognato per 8 anni e poi diventato realtà nello splendido scenario del Lago Maggiore.
Un sogno lungo un giorno ambientato nel Golfo Borromeo, tra Pallanza e Stresa, e raccontato direttamente dai nostri sposi in questo articolo che pubblichiamo con grande piacere.
Un grazie di cuore a Gabriella e Francesco per aver condiviso la loro storia d’amore carica di emozioni e di passione!

© foto Simone Zanni – www. fotografi-amo.it

Gabriella e Francesco, 30 Luglio 2016

La nostra storia e il nostro matrimonio
Se dovessi descrivere il nostro matrimonio in poche parole, direi senz’altro che è stato il lieto fine di una favola iniziata otto anni fa, il 30 Luglio 2008.
E così il 30 Luglio 2016, data fortemente voluta da entrambi poiché è il giorno del nostro ottavo anniversario di fidanzamento, ci siamo finalmente detti quel Sì tanto atteso nella bella Chiesa di San Leonardo a Pallanza, alla presenza delle nostre famiglie e degli affetti più cari e sinceri, giunti appositamente per il nostro matrimonio da tutta Italia. Era una mattina calda e soleggiata. Una trentina gli invitati in tutto, perché fin dall’inizio abbiamo desiderato un matrimonio intimo e molto tradizionale, in controtendenza rispetto a tante altre giovani coppie: un matrimonio che fosse davvero l’unione di due famiglie, non solo di due persone. Un matrimonio che parlasse di noi, ma dove ogni singolo invitato si sentisse partecipe della nostra felicità! Insomma un matrimonio classico e romantico… un autentico matrimonio all’italiana sul Lago Maggiore.

matrimonio-pallanza-lago-maggiore

matrimonio-pallanza-lago-maggiore

matrimonio-pallanza-lago-maggiore

L’abito da Sposa

Per il giorno più bello della mia vita, ho scelto un abito di Pronovias, il modello Pleasant. Anche nella scelta del mio vestito, sono stata da subito molto decisa. Avevo le idee chiare sul modello che mi piaceva e quando finalmente l’ho indossato, l’ho sentito mio fin dall’inizio: interamente decorato in romantico pizzo chantilly, con un lungo strascico di tre metri e un magnifico velo a cattedrale. Il mio abito mi ha davvero fatta sentire regina per un giorno. Ho voluto indossare anche la bellissima tiara in argento invecchiato che indossava la mia mamma nel giorno del suo matrimonio, e preziosi orecchini di diamanti a goccia, regalo di fidanzamento di Francesco.
L’abito da sposa mi è stato regalato dalla mia mamma, come è tradizione nella nostra famiglia da generazioni.

Francesco ha optato per un abito altrettanto “regale”: un magnifico modello blu scuro firmato Carlo Pignatelli, con giacca alla coreana, plastron e gilet damascati, spilla in argento e gemelli di famiglia.

matrimonio-pallanza-lago-maggiore

La cerimonia nella chiesa di San Leonardo a Pallanza

Sono stata accompagnata all’altare da mio papà e da un piccolo corteo di damigelle formato dalle mie cuginette e da mia sorella minore, che è stata anche mia testimone e damigella d’onore. Per il mio grande giorno, ho scelto di prepararmi con mia sorella e mia mamma in un hotel sul lungolago di Pallanza, a poche centinaia di metri dalla chiesa.

Francesco mi aspettava all’altare, elegantissimo e visibilmente emozionato. Appena sono entrata in chiesa, con il sottofondo della marcia nuziale di Wagner suonata dal quartetto d’archi di Ariel Classica, ho notato subito le splendide decorazioni floreali realizzate per noi da Paola di La Piccola Selva floral designer. Ho adorato il mio bouquet di rose cipria, ortensie bianche e gelsomini del Madagascar… era esattamente come lo avevo sognato, come se lo avessi disegnato io stessa! Così come sono rimasta incantata dai romantici vasi pieni di fiori ai piedi dell’altare, di rose color cipria, avorio e ortensie bianche, come da mio desiderio.

matrimonio-chiesa-pallanza

bouquet-fiorista-matrimonio-pallanza

matrimonio-chiesa-pallanza© foto Simone Zanni – www. fotografi-amo.it

La mini crociera sul Lago Maggiore

Dopo la cerimonia e il tradizionale e benaugurante lancio del riso e dei petali di rosa, abbiamo raggiunto il lungolago di Pallanza dove ci aspettava un motoscafo privato per una mini crociera sul Lago Maggiore, piccolo omaggio per i nostri invitati provenienti da altre regioni d’Italia.

Noi sposi siamo scesi sull’Isola dei Pescatori per il servizio fotografico, realizzato per noi dal fotografo Simone Zanni e dal suo team di collaboratori Davide Denti e Sara Dresti. A questo proposito, colgo l’occasione per lodare l’ottimo lavoro dei nostri fotografi, presenze sempre discrete, mai invadenti. Hanno immortalato ogni dettaglio della cerimonia, con particolare cura nell’esaltare i dettagli e i momenti più importanti. Gli invitati hanno proseguito la traversata verso Villa Aminta, dove li attendeva un ricco aperitivo a buffet, servito nel rigoglioso giardino affacciato sul Lago.

matrimonio-chiesa-pallanza

© foto Simone Zanni – www. fotografi-amo.it

Il ricevimento a Villa Aminta di Stresa

Non siamo noi ad aver scelto Villa Aminta. E’ Villa Aminta ad aver scelto noi! Il giorno della scelta, infatti, avevamo in programma la visita di un’altra location a Stresa. Siamo capitati nel parcheggio di Villa Aminta per puro caso, perché eravamo di passaggio e la sua imponente facciata esterna ci ha incuriositi, attirati. Giusto il tempo di mettere piede all’interno, ci è bastato scambiarci uno sguardo d’intesa per capire che lì avremmo festeggiato il nostro matrimonio.

Villa Aminta ci ha stregati. Aveva esattamente tutto ciò che desideravamo per il giorno più bello ed importante della nostra vita: lussuosi saloni, l’ideale per il nostro servizio fotografico, riccamente decorati con mobili di pregio e oggetti provenienti da tutto il mondo, collezionati nel tempo dai signori proprietari. Un’atmosfera unica, a metà strada tra la maestosità di un palazzo reale e l’intimità di una casa privata.

Il meraviglioso giardino mediterraneo, dove fioriscono rigogliosi gli agrumi, le palme, le magnifiche ortensie, i profumati gelsomini, ci ha subito riportato alla mente i bellissimi giardini baciati dal sole delle nostre origini liguri, siciliane e calabresi; E per finire, la splendida terrazza affacciata sul Lago Maggiore, grazie alla quale è possibile godere una superba vista panoramica sulle Isole Borromee, dove abbiamo concluso in dolcezza il nostro ricevimento, con il taglio della nostra meravigliosa torta nuziale a cinque piani, realizzata per noi dalla pasticceria Visconti di Intra.

fiori-matrimonio-villa-aminta-stresa

© foto Simone Zanni – www. fotografi-amo.it

I centrotavola per il ricevimento a Villa Aminta

I centrotavola della sala da pranzo a Villa Aminta erano perfettamente intonati all’ambiente e ai colori della villa, e hanno entusiasmato davvero tutti per la loro bellezza e raffinatezza, addirittura ricevendo i complimenti dei proprietari e di tutto lo staff della location.

Come palette di colori ho sempre desiderato il romantico rosa cipria abbinato alla classica raffinatezza dell’avorio e del bianco. E il risultato è stato superiore alle mie aspettative!
Sono stata una sposa molto esigente e prima di affidarmi a La Piccola Selva floral designer ho fatto una ricerca minuziosa: volevo il meglio! La cosa straordinaria è che non sono stata solo accontentata in ogni mia richiesta, ma estasiata da un capolavoro floreale per il quale continuo a ricevere complimenti anche a distanza di mesi.

fiori-matrimonio-villa-aminta-stresa

fiori-matrimonio-villa-aminta-stresa

fiori-matrimonio-villa-aminta-stresa

fiori-matrimonio-villa-aminta-stresa

CREDITS



ipsum suscipit Praesent commodo in Donec ipsum