Matrimonio a tema: i limoni

Uno dei matrimoni più belli a cui ho lavorato lo scorso anno è stato sicuramente quello di Victoria e Daniel. Tempo fa’ era stata la stessa Victoria a parlarne in un suo testimonial pubblicato su Italian Lakes Wedding. Ma con piacere vorrei tornare sull’argomento cogliendo l’occasione del primo anniversario di matrimonio di Victoria e Daniel. Ancora oggi ricordo con soddisfazione quell’evento speciale in cui sono stata coinvolta come Floral Designer.
bouquet con limoni
Victoria è una ragazza inglese estremamente gentile, semplice e riservata. Soprattutto Victoria è una ragazza innamorata dell’Italia, in particolare dei nostri laghi, tanto da decidere di organizzare il suo matrimonio proprio nel nostro “Bel Paese”. Una pianificazione durata più di 1 anno e che ha portato Victoria a girare in lungo e in largo l’area dei laghi prealpini italiani, tra Como, Orta e lago di Garda, fino alla decisione finale, cioè quella di scegliere il lago Maggiore come destinazione del suo matrimonio con Daniel.

villa-muggia-stresa1

Per la cerimonia religiosa la scelta è caduta sulla chiesa di San Martino di Lesa, un paesino sulla sponda piemontese del lago Maggiore, a metà strada tra Stresa ed Arona. San Martino è una bella chiesa immersa nel verde, in una zona tranquilla ed appartata, a pochi passi dal lago.

chiesa matrimonio Lesa, lago Maggiore

Villa Muggia di Stresa è stata invece la location scelta per il ricevimento: una scelta quanto mai azzeccata per le fantastiche fioriture primaverili che hanno deliziato gli sposi e i loro ospiti in occasione dell’evento. Villa Muggia è infatti immersa in un grande parco ricco di azalee, rododendri e camelie, piante tipiche dell’area dei laghi che proprio in primavera danno il meglio di sé con una moltitudine di fiori.

A parte questo, come Floral Designer vorrei soffermarmi su quello che è stato per me l’aspetto più importante del matrimonio di Victoria e Daniel: gli allestimenti floreali.

villa-muggia-matrimonioFin dal primo incontro Victoria mi era parsa subito molto decisa su quale doveva essere il tema del suo matrimonio. La sposa desiderava un tema solare, caldo e mediterraneo, che richiamasse l’Italia.
Da qui a scegliere i limoni come tema principale del matrimonio il passo è stato breve.
Chi meglio di un limone racchiudeva in sé tutte le caratteristiche desiderate da Victoria?

Dunque il tema del matrimonio era basato su un colore forte e deciso, molto caldo: a questo punto occorreva ammorbidire i toni per renderli maggiormente in sintonia con la cerimonia nuziale. Per questo motivo la mia proposta, subito condivisa da Victoria, è stata quella di abbinare dei colori pastello al giallo intenso dei limoni: da qui la scelta delle rose Vendela e soprattutto delle Peonie.
La Peonia è uno dei fiori che personalmente amo di più: questo grande fiore rievoca epoche lontane, il romanticismo, la Belle Epoque, l’eleganza e il fascino.
La Peonia ha però un grande limite, a parte una certa sua delicatezza: è un fiore prettamente di stagione, con un’epoca di fioritura molto limitata che va da Aprile a Maggio fino al massimo i primi di Giugno.

Intendiamoci, al giorno d’oggi è possibile avere qualsiasi fiore in qualsiasi periodo dell’anno: considerate però che vi occorrerà un budget molto più elevato del normale se scegliete un fiore fuori stagione, senza dimenticare che la sua durata sarà molto breve. In particolare la Peonia, se esposta alle temperature estive a cui non è abituata, sarà destinata ad avvizzirsi nel giro di un paio d’ore al massimo.

Un tema floreale quindi basato sui limoni, insieme alle rose e alle peonie color bianco crema “Duchesse de Nemours” , una varietà molto bella, caratterizzata da un interno sfumato color giallo limone: il tutto integrato perfettamente dai fiori verde acido del Viburnum che facevano da trait d’union con gli altri elementi decorativi.
villa-muggia-fiorista

Per le grandi composizioni in chiesa e per i tavoli dell’aperitivo a Villa Muggia ho utilizzato limoni interi o tagliati a metà in modo da sfruttare esteticamente le tonalità di colore all’interno del frutto, che si presentano con un giallo più tenue.

villa-muggia-bouquetLa creazione del bouquet da sposa è invece stata più complessa: i limoni sono stati tagliati in spicchi di varie dimensioni e poi inseriti a strati o posizionati in modo che si stagliassero nell’insieme della creazione floreale. Un bouquet che ha richiesto molta cura ed attenzione, considerando che doveva essere realizzato solo poco prima della cerimonia, in modo da mantenere freschissimo ogni suo elemento. In particolare i limoni, le cui fette dovevano mantenersi turgide e colorate fino a sera, per tutta la durata del matrimonio.

villa-muggia-centritavolaInfine i centrotavola: considerando che Victoria aveva deciso di organizzare la cena nel Pavillion esterno, affacciato sul bel giardino di Villa Muggia, ho optato per delle composizioni semplici ed informali che si adattassero all’ambiente: da qui la scelta di utilizzare delle bacinelle in vetro con fiori galleggianti e spicchi di limoni, riprendendo gli stessi colori già utilizzati in chiesa e nel bouquet. Un centrotavola creato con una tecnica minimale ma comunque d’effetto, soprattutto con un costo decisamente più basso rispetto ad un classico centrotavola. Anche il budget vuole la sua parte!

centrotavola con peoniaRipensando oggi al matrimonio di Victoria e Daniel, ad un anno di distanza, credo in definitiva che sia stata una bella sfida per una Floral Designer come me. Una sfida che mi ha dato tanta soddisfazione e che con piacere oggi ho voluto di nuovo condividere con voi … con tanti sinceri auguri a Victoria e Daniel per il loro primo anniversario di matrimonio!



tempus Sed Praesent venenatis, commodo nunc nec